La Quinda Idea concerne Castel Vecchio.

Tra gli obbrobri assoluti dell’architettura mondiale, fatto di mattonacci rossi, che nel loro squallore richiamano le abitazioni e le fabbriche della rivoluzione industriale, Castel Vecchio rappresenta un’offesa per gli occhi dei cittadini, al buon gusto, e alla bellezza.

Noi riteniamo che andrebbe tutto coperto di cemento o materiale affine e dipinto con un colore più sobrio e più consono con la natura moderata dell’elettorato cittadino. Riteniamo poi che anche la sua destinazione d’uso vada modificata per permettere alla cittadinanza tutta di godere di ciò che le appartiene.

Tre proposte ci sembrano più meritorie: diamo Castel Vecchio all’AGEC e ne facciamo appartamenti popolari per pensionati con reddito inferiore ai 400 euro al mese. Oppure, trasformiamo sto vecchio e inutile castello in un bel centro commerciale così che gli anziani non si debbano più affaticare a rincorrere l’autobus fino alla grande mela per comprare verdure ed ortaggi. Oppure lo trasformiamo nel più grande centro massaggi cinesi del mondo e facciamo venire pellegrini e bisognosi di tutta Europa a farsi rimettere in sesto dalle amorevoli cure di professioniste qualificate e certificate che hanno votato cristianamente la loro esistenza alla promozione del benessere altrui.

Quest’ultima opzione ci sembra oggettivamente la migliore. In primo luogo perché oltre a beneficiare gli anziani, come le altre due soluzioni, questa scelta può avere benefici effetti anche per segmenti più giovani della popolazione. Secondo, questa scelta è preferibile alle altre di natura più gretta e commerciale perché promuove secondo natura l’integrazione fra i popoli che il governo nazionale con i suoi bravi ministri e ministre è tanto impegnato a perseguire. Terzo, questa scelta potrebbe rinvigorire  l’industria del turismo che negli ultimi anni ha subito un afflosciamento e quarto mostrerebbe come finalmente la morale di noi popoli padani e mediterranei si sia messa in sintonia con la più moderna, più libera, più razionale moralità di quei popoli del nord che da sempre sono nostra guida ed ispirazione.  

Vero Romano Patrizio

VRP

Print Friendly, PDF & Email