Blog

08 Apr
0

REPORT e VERONA: DOPO L’ABISSO la FORZA DI RICOSTRUIRE

Gabanelli e TosiSono sconvolto, incredulo di fronte alle evidenze del reportage di Report su Verona (clicca qui per guardarlo).
Quando denunciai il malaffare in Agec, per averlo conosciuto di persona da Presidente, non immaginavo che quello potesse essere un metodo diffuso.
Certamente rifarei le denunce al sistema che per primo ho fatto, ma la sensazione oggi è che si sia toccato il fondo. L’abisso, se pensiamo a certi rapporti con appartenenti ad associazioni malavitose.
Credo che ora sia assolutamente necessario terminare la pulizia, rimboccarsi le maniche e insieme alle forze civili e pulite di cui Verona è ricca, ricostruire.
Chi ha sbagliato si faccia da parte, si assuma le proprie responsabilità di fronte alla città ed alla giustizia.
È arrivata l’ora di ricostruire, di raccogliere le forze e dare un futuro ad una città che non merita tutto questo.

Michele Croce

Leggi
06 Apr
0

REPORT SU VERONA: DALL’ANTEPRIMA DEL CORRIERE ALLA TRASMISSIONE DI QUESTA SERA SU RAI3

reportNoi non sappiamo cosa stasera ci racconterà e documenterà Report sulla Verona amministrata da Tosi.
Sarà comunque un evento storico per la nostra città: la più importante, premiata e credibile testata giornalistica investigativa nazionale si è interessata di Verona, del suo presunto “modello” di amministrazione, del sindaco Flavio Tosi e dei suoi uomini.
Sappiamo invece cosa già è stato pubblicato dal Corriere.it (clicca qui per guardare il video): un’anteprima di 3 minuti e 29 secondi di quello che vedremo stasera dal contenuto semplicemente sconvolgente.
Il video dimostra inequivocabilmente con parole ed immagini come l’uomo di Tosi, il cantante leghista Borsato che registrò di nascosto il giornalista di Report Ranucci e poi accompagnò il sindaco in Procura a sporgere la querela preventiva, presenti il compare Giacobbo come l’autore del video hard, ammonisca della necessità di pagarlo, si vanti di conoscere come girerebbero le tangenti in ambito Lega con mazzette a persone vicine al sindaco di Verona, tiri in ballo la moglie di Tosi.
Ora giunge spontenea una domanda: se il video parziale di Borsato era credibile per querelare e tentare di bloccare la trasmissione, il video completo di Report sarà altrettanto credibile per quanto abbiamo sentito e sentiremo dire dal duo Borsato – Giacobbo, gli uomini inviati da Tosi? Ai veronesi, come sempre, la risposta.
Noi ci permettiamo di evidenziare che già solo per quanto visto in questi 3 minuti e 29 secondi la realtà appaia ben diversa da quella che il sindaco di Verona ha tentato di raccontare nel disperato tentativo di autoassolversi.
Ogni cittadino tragga le proprie conclusioni per il bene della città.
A domani.

Michele Croce

Leggi
04 Apr
5

DOMENICA POMERIGGIO A VERONA: VERONA PULITA e LEGA NORD

piazza braDomenica pomeriggio a Verona si confronteranno un messaggio civico ed una girandola di slogan politici.

Da una parte chi per primo si è battuto a Verona contro il malaffare radicato in questa amministrazione locale: denunciandolo pubblicamente (anche se isolati, espulsi ed emarginati, sopra le leggi e contro le sentenze) e su più fronti in tempi non sospetti, assistendo ai successivi e tragici sviluppi giudiziari fatti di perquisizioni, indagati, dimissioni, arrestati e condannati. E siamo sogli agli inizi della pulizia che condurrà alla ricostruzione. Parliamo del movimento civico Verona Pulita, che coagula cittadini animati unicamente da una sete di verità, giustizia, onestà e competenza.

Dall’altra parte il partito Lega Nord. Con i suoi messaggi, tanti e variegati a seconda delle stagioni, fatti di secessione con il “Padania libera!”, macroregione di Maroniana memoria, indipendentismo alla Salvini e Ricostruiamo il Paese di stampo tosiano. Quale seguire? Boh. Che importa! Ognuno va bene, a seconda del momento, anche se opposti e contraddittori, “No Euro” incluso.

L’onestà e la credibilità sono importanti nella vita, come nella politica. Più della convenienza.
Ai cittadini, sempre più consapevoli, la scelta.
Ci vediamo domenica pomeriggio in piazza Bra a Verona.

Michele Croce

Leggi
01 Apr
1

LE DIMISSIONI DELL’ASSESSORE GIORLO E L’ASSUNZIONE DI RESPONSABILITA’

giorlo tosiL’assessore del comune di Verona Marco Giorlo si è ufficialmente dimesso.
Non sono noti i motivi, almeno per ora, anche se da settimane circolano insistenti voci su fatti che, ove fossero veri anche solo in parte, sarebbero di inaudita gravità.
Noi crediamo che Marco Giorlo dovrebbe semplicemente dire tutta la verità, prima che altri e su schermi tv nazionali comunque la rivelino.
Flavio Tosi dovrebbe invece spiegare come è riuscito a non accorgersi di nulla.
Agec, Giacino, Giorlo … quanti nuovi scandali la nostra città dovrà ancora subire prima che il sindaco si assuma le proprie responsabilità?
E’ questo il punto: l’assunzione di responsabilità.
La squadra l’ha scelta lui, la partita sta per finire, l’allenatore si assuma le proprie responsabilità.

Michele Croce

Leggi