Blog

20 Nov
0

Verona, sistema scolastico eccellente ma strutture non a norma. Altro che referendum…

Verona – 17 novembre 2016 – “In un periodo nero per l’immagine di Verona nel mondo, in cui i patrimoni culturali e artistici della città o hanno rischiato il fallimento (Fondazione Arena) o vengono rubati (quadri Castelvecchio), in cui la qualità della vita scende e i veronesi si sentono sempre più insicuri, arriva una buona notizia: abbiamo grandi scuole dal punto di vista qualitativo”.

Michele Croce, candidato sindaco della coalizione di liste civiche “Verona Pulita“, commenta i dati diffusi dalla Fondazione Agnelli sulla qualità delle scuole, che premiano le veronesi.

“Quello che dispiace è che questi studenti, questi docenti e questi dirigenti non abbiano strutture sicure e all’altezza della loro qualità. Secondo la denuncia della Provincia a Verona sono almeno 53 le scuole che non sono ancora a norma dal punto di vista antisismico e hanno carenze di laboratori e spazi di approfondimento. Su questo “Verona Pulita” nel proprio programma ha previsto sia le azioni che i benefici: un nuovo monitoraggio urgente delle condizioni strutturali degli edifici scolastici con l’analisi della situazione di ogni singolo edificio per definire le priorità di intervento. Essenziale, inoltre, è la costante manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici scolastici. Solo così potremo garantire sicurezza nel luogo d’istruzione. I soldi? Semplice: tagliando i CdA nelle partecipate e risparmiando così 3,5 milioni di euro l’anno“.

“Io credo che questa sia davvero una priorità per la città, anziché perdere tempo in scambi di amorosi sensi con Renzi e Alfano. L’alternativa è pronta, ed è fatta dai cittadini con un programma, non dai professionisti delle poltrone con interessi romani. L’oggi è questo, non il referendum”.

Leggi
09 Nov
0

Fondazione Arena: “Ora il rilancio”

L’Arena.it e il Corriere del Veneto/Verona ospitano la posizione di Michele Croce sul nuovo sovrintendente della #FondazioneArena, Giuliano Polo.

polo

 

polo2

Leggi
09 Nov
0

Elezioni Usa, Michele Croce: “Vittoria Trump non sorprende, ignorata la maggioranza silenziosa degli americani”

Verona – 9 novembre 2016 – “Due giorni fa un giornalista mi aveva chiesto cosa pensassi delle elezioni in Usa e avevo detto che avrebbe vinto Donald Trump, notando anche molta confusione mediatica e un atteggiamento giornalistico non certo imparziale. Io non avrei votato nessuno dei due perché entrambi hanno grossi scheletri negli armadi e io non sono mai stato abituato a scegliere il meno peggio, ma rimane il fatto che la gente si è fidata di lui più che della Clinton, e questo dovrebbe far riflettere tutti.

Michele Croce, candidato sindaco della coalizione di liste civiche “Verona Pulita“, commenta l’elezione alla presidenza degli Stati Uniti di Donald Trump.

Trump ha saputo interpretare l’umore della gente esattamente come aveva fatto Barack Obama otto anni fa. Solo che gli umori ora sono cambiati e Trump ha saputo coglierli a differenza di Hillary Clinton che si è sempre atteggiata da vincitrice in pectore. Trump è un uomo al di fuori dei partiti, essendo stato osteggiato e contrastato anche dal suo stesso schieramento, ma la gente lo ha voluto presidente, a dispetto della totalità dei sondaggi. I sondaggisti, compresi quelli che si occupano dei fatti veronesi, non stanno attraversando un bel periodo…”.

Leggi
01 Nov
0

“L’inchiesta di Verona Pulita” – Il degrado di Borgo Roma

Ieri con Michele Croce siamo stati in Borgo Roma, in Via Volturno 22. Qui grazie all’incuria da parte di #Agec e #ComunediVerona è sorto un ghetto, lo chiamano il “Bronx”: spaccio, abusivismo e illegalità diffusa. Guardate il video, farete fatica a credere che si tratti di #Verona.

 

Leggi